Maserati

Al via la Coppa Milano-Sanremo

Small-14308-MaseratiallaCoppaMilanoSanremo2018dasxMaseratiGranCabrio250SGhibliSSA6GCSallAutodromodiMonza
Scritto da admin

Maserati sponsor e auto ufficiale

Modena, 23 marzo 2018 – Ha preso il via ieri, giovedì 22 marzo, la Coppa Milano-Sanremo, decima rievocazione storica della gara più antica d’Italia, la cui prima edizione fu nel 1906, che vede Maserati come sponsor principale, auto ufficiale e promotore della “gara nella gara” Tributo Maserati.

Partecipano a questa edizione oltre 70 vetture di grande prestigio e valore storico costruite tra il 1906 e il 1976. Tra le Maserati in gara, la A6GCS-53 Berlinetta Pininfarina del 1953 (della collezione Umberto Panini), una Maserati 250S del 1954, ed una Ghibli SS del 1969. La Casa del Tridente parteciperà inoltre con la gamma prodotto attuale al completo: dall’ammiraglia Quattroporte, alla berlina executive Ghibli, al SUV Levante e alle sportive GranTurismo e GranCabrio.


La manifestazione ha visto ieri mattina il ritrovo degli equipaggi presso l’Autodromo di Monza dove si sono disputate le verifiche tecniche e sportive, i giri liberi in pista e la parata inaugurale delle vetture. Dopo un passaggio nel centro di Monza, le auto sono partite alla volta di Milano con un vero e proprio defilè nel Quadrilatero della moda, passando da via Montenapoleone fino ad arrivare all’ombra della Madonnina, e poi in Piazza Castello dove sono state ufficialmente presentate al pubblico.

I gentlemen driver hanno poi preso parte alla cena di gala, resa ancor più esclusiva dalle iconiche vetture esposte: la A6GCS Barchetta del 1953 e la Ghibli Diesel MY18 nell’elegante allestimento GranLusso, caratterizzato dalla ricercatezza delle finiture esterne e dalla sontuosità degli interni in seta firmati Ermenegildo Zegna, partner di eleganza dell’evento.

Nel corso della serata, all’insegna della rievocazione, è stato conferito il Premio “Best in Show” alla Maserati 250S di Giuseppe Prevosti, una vettura emblema di bellezza classica senza tempo, la quale prenderà parte alla competizione che oggi e domani ripercorrerà alcuni degli itinerari più affascinanti e tortuosi della penisola.

Questa mattina, da piazza Castello, gli equipaggi si sono presentati sulla griglia di partenza per percorrere gli oltre 600 chilometri di gara. Passando per i territori lombardo – piemontesi, con una prima sosta nella storica cornice del Villa Sparina Resort nei pressi di Gavi, da dove le vetture ripartiranno percorrendo i paesaggi straordinari dell’entroterra ligure, fino a raggiungere Rapallo, dove al porto Carlo Riva presso lo Yacht Club si terrà la Cena di Gala a tema nautico.

Domani, Sabato 24 marzo, sarà il giorno decisivo dove gli equipaggi si confronteranno con le ultime prove speciali: da Rapallo sfioreranno La Superba, sosteranno nell’incantevole Villa Ottolenghi di Acqui Terme, appartenuta all’omonimo Conte vincitore della gara nel 1929, e percorrendo le montagne dell’appenino ligure, attraverseranno le insidiose curve del Passo del Faiallo, Passo del Bric Berton, Colle del Melogno, Colle Scravaion, Colle San Bartolomeo per poi scendere infine verso Sanremo in vista del traguardo che la prima macchina dovrebbe tagliare tra le 19:00 e le 20:00.

L’edizione 2018 sarà corredata da ben 20 titoli d’onore che premieranno i primi 10 equipaggi della classifica generale, i primi tre classificati per ciascuna categoria, i primi tre classificati nelle prove di media, la prima scuderia, il primo equipaggio under 30.

Come da tradizione verrà anche premiato il primo equipaggio femminile che oltre al titolo assoluto, potrà gareggiare per l’ambito premio “Coppa delle Dame”. Già nel 1929 erano ben cinque gli equipaggi femminili che concorrevano per il titolo anche chiamato “La perla di Sanremo”.

A questi si aggiunge poi un premio di speciale valore simbolico. Si tratta del “Trofeo degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia” il titolo che la Real Casa conferirà all’equipaggio che saprà distinguersi per fair play e cavalleria, istituito per rendere omaggio al celebre antenato Adalberto di Savoia che nel 1933 vinse la gara.

About the author

admin

Leave a Comment