Alfa Romeo DESIGN Disegno di carrozzeria PrimoPiano Studio 3d, modelli e prototipi Tesi di laurea ingegneria Uncategorized

Ancora un modello ed un’inedito progetto di ricerca, alle Lauree Magistrali in Ingegneria del Veicolo a Modena!

IMG_2344
Scritto da admin

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA “ENZO FERRARI” – UNIVERSITà DI MODENA

LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA DEL VEICOLO

Ancora un modello ed un’inedito progetto di ricerca, alle Lauree Magistrali in Ingegneria del Veicolo a Modena!

Nell’ambito dell’ultima sessione di Laurea prima della pausa estiva al Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena, ed in particolare per la Laurea Magistrale in Ingegneria del Veicolo, la cui Commissione di Laurea era presieduta dal Prof. Giuseppe Cantore, è stato presentato ieri, mercoledì 13 luglio 2016, dal neo ingegnere Gianfranco Spanò, un inedito progetto di ricerca su un innovativo sistema di apertura del tetto.

Infatti, il candidato, che ha svolto il suo tirocinio presso la Modelleria Modenese, seguito direttamente dal tutor e correlatore, Prof. Fabrizio Ferrari e condotto dal relatore, Prof. Francesco Leali, ha presentato uno studio di concept che, comprendeva non solo l’ideazione di un complessivo di carrozzeria, ma in esso stesso includeva l’inedito sistema di apertura del padiglione, di tipo retrattile a scomparsa!

Partendo da una piattaforma predefinita, il candidato ha creato un package ad hoc, prendendo “a prestito” elementi esistenti dalla normale produzione (carry over): telaio, motore, accessori vari, ecc. per andare così a studiare, prima in virtuale (CAD 3D) e poi anche con un reale modello fisico, non solo le problematiche e le difficoltà che entrano in un progetto di una vettura stradale di produzione, ma includendo in tutto ciò anche lo studio e l’impostazione dell’AHR, ovvero “Active Hidden Roof”: un inedito sistema di movimentazione del padiglione a scomparsa, che prevede ben tre configurazioni di carrozzeria sulla stessa vettura, da coupé a targa, per arrivare poi alla configurazione spider e viceversa (all’occorrenza), in pochi secondi e con un meccanismo totalmente automatizzato!

Un meccanismo che è una reale alternativa ad altri attualmente proposti da alcuni modelli sul mercato, dalla 911 Targa della Porsche, sino alle Spider Ferrari 488!

Oltre alla movimentazione virtuale dello stesso AHR, il candidato ha così presentato anche un modello in scala 1:5, asimmetrico, con la parte sinistra in configurazione coupé e quella destra in configurazione spider; modello realizzato all’interno della Modelleria Modenese, in collaborazione con la Carrozzeria Zanasi di Maranello (per la verniciatura), entrambi abituali fornitori e consulenti di varie aziende del comparto modenese, con la stessa Ferrari in primis.

About the author

admin

Leave a Comment