Ferrari

Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna – Tanti punti ma un po’ di rammarico

Imola, 18 aprile 2021 – La Scuderia Ferrari Mission Winnow ha raccolto 22 punti – grazie al quarto posto di Charles Leclerc e al quinto di Carlos Sainz – nel Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, una gara che ha confermato i progressi della squadra e ha lasciato persino un po’ di amaro in bocca: un podio oggi sarebbe stato senza dubbio alla portata di Charles.

Momento chiave. L’evento decisivo della gara è stato al giro 32 l’incidente tra Valtteri Bottas e George Russell alla prima curva che ha portato alla sospensione della corsa. In quel momento Charles era secondo con 25 secondi di vantaggio sulla McLaren di Lando Norris, un margine che il monegasco aveva costruito grazie ad una guida molto veloce e precisa su una pista che andava progressivamente, supportato dalla scelta fatta insieme alla squadra in qualifica in previsione di una gara bagnata, quando si era optato per una configurazione con più carico aerodinamico. L’annullamento dei distacchi ha penalizzato Charles che, alla ripartenza, è stato superato da Norris e, a pochi giri dal termine, anche da Hamilton.

Carlos. Molto positiva anche la corsa di Sainz. Lo spagnolo è scattato benissimo dall’undicesimo posto in griglia, rimontando diverse posizioni. Ha poi commesso alcuni errori nella fase iniziale della corsa, ma non appena la pista ha raggiunto condizioni stabili Carlos è stato in grado di girare sul passo dei migliori al pari del compagno di squadra, sia sul bagnato che sull’asciutto.

Direzione giusta. Nel complesso, dunque, la Scuderia Ferrari lascia Imola con un’ulteriore prova della bontà del lavoro fatto sulla SF21, che si è confermata un netto passo avanti rispetto alla vettura dello scorso anno. Inoltre, rispetto alla gara del Bahrain, il passo in gara mostrato a Imola è stato all’altezza della prestazione espressa in qualifica, superiore a quello dei diretti avversari sul bagnato e simile sull’asciutto.

Prossimo appuntamento. Il Mondiale ora si ferma per due settimane: si tornerà in pista il 2 maggio con il Gran Premio del Portogallo all’Autòdromo Internacional do Algarve di Portimão.

Charles Leclerc #16

“Quella di oggi è stata senza dubbio una gara molto interessante, anche se un po’ di rammarico mi resta perché ero in una posizione veramente buona prima che la bandiera rossa facesse scomparire tutto il vantaggio che ero stato capace di costruire nella prima parte di gara. Alla ripartenza ho faticato perché eravamo vulnerabili sul dritto e abbiamo fatto fatica a difenderci dai nostri principali rivali.

Sapevamo che sarebbe stato così perché avevamo preso la decisione di avere più carico aerodinamico sulla vettura per essere più veloci sul bagnato accettando il rischio di pagarlo sull’asciutto.
Nel complesso sono veramente contento della nostra prestazione di oggi e lascio Imola molto motivato. Ora stiamo lottando per posizioni più interessanti e questo è davvero positivo. Abbiamo lavorato duro e i frutti si vedono: se continueremo così presto ci giocheremo sempre i piazzamenti di vertice“.

Carlos Sainz #55

“Una gara molto solida quella di oggi. Le condizioni alla partenza erano veramente difficili, con pochissima visibilità, ma mi sono gettato nella mischia e sono riuscito a recuperare parecchie posizioni. Mi sono ritrovato in una situazione sconosciuta, alla seconda gara con una vettura per me nuova e in condizioni di bagnato, ma ho deciso comunque di essere aggressivo , dopo un po’, sono riuscito a trovare il mio ritmo. Così ho raccolto il risultato che volevo, anche se in qualche errore commesso qua e là ho perso del tempo.
Il mio passo oggi era forte sul bagnato e molto costante sull’asciutto e questo mi rende felice perché mi sono sentito sempre a mio agio in abitacolo. Partire undicesimo e concludere quinto è un risultato decisamente incoraggiante. Devo continuare a lavorare a testa bassa perché so che sto andando nella giusta direzione. Oggi sono riuscito a portare a casa un buon bottino di punti per il team e sono molto contento della prestazione complessiva della squadra“.

Mattia Binotto
Team Principal

“Un risultato che conferma – su una pista e in condizioni totalmente diverse rispetto alla prima gara della stagione – che il lavoro che stiamo facendo va nella direzione giusta. Il fatto di essere dispiaciuti di non aver piazzato almeno un pilota sul podio lo dimostra ulteriormente.
In definitiva, credo che possiamo dire a ragion veduta che il bilancio di queste prime due gare sia positivo: era dalla seconda parte del 2019 – precisamente dalle gare in Giappone e Messico – che non portavamo entrambi i piloti in zona punti in due Gran Premi consecutivi. Dobbiamo continuare su questa strada e dimostrarare gara per gara di saperci migliorare.
Non vedo l’ora di andare a Portimão per correre il prossimo Gran Premio!“.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close