Ferrari

Gran Premio di Abu Dhabi – Un finale concreto

Abu Dhabi, 20 novembre 2022 – La Scuderia Ferrari era arrivata a Yas Marina con due conti aperti: il secondo posto nella classifica Costruttori e quello nella graduatoria Piloti. Li ha chiusi entrambi grazie a una gara solida da parte di Charles Leclerc, che si è piazzato secondo davanti a Sergio Perez, rivale diretto per il titolo di vicecampione, e di Carlos Sainz, protagonista di una corsa aggressiva con due soste che lo ha portato al quarto posto permettendogli di raccogliere i punti necessari per confermare la quinta posizione nella classifica generale piloti.

Scelte diverse. Al via Charles ha mantenuto tranquillamente la terza posizione alle spalle di Max Verstappen e Serg Perez: questo gli ha permesso di dedicarsi alla gestione gomme fin da subito. Carlos invece ha perso una posizione in partenza dovendo combattere con Lewis Hamilton per recuperarla e mettendo di conseguenza le sue Medium più sotto stress. Il degrado inferiore alle attese sulla vettura di Leclerc e la sosta anticipata di Perez ha portato la squadra a scegliere la strategia a una sosta, costringendo il messicano a passare da inseguito a inseguitore. Carlos ha invece seguito la strategia della maggior parte del gruppo con due soste, entrambe per gomme Hard, correndo all’attacco. La seconda parte di gara ha dunque visto lo spagnolo recuperare posizioni fino a giungere ai piedi del podio e il monegasco tenere un passo costante per prendersi cura delle sue Hard senza farsi raggiungere da Perez che non è mai stato in grado di tentare il sorpasso.

Bilancio. La stagione della Scuderia Ferrari si chiude dunque con 554 punti (230,5 in più del 2021) che valgono il secondo posto nella classifica Costruttori, con quattro vittorie (zero nel 2021) – tre di Charles in Bahrain, Australia e Austria e una di Carlos, in Gran Bretagna – dodici pole position, più di qualunque altro team (erano state due lo scorso anno), e altri sedici piazzamenti sul podio, undici in più rispetto a un anno fa.

Charles Leclerc #16

È stata una buona gara, eseguita alla perfezione dal momento che non credo avremmo potuto battere i nostri rivali puramente sul piano del passo gara: gli abbiamo messo pressione nei momenti chiave e questa strategia ha dato i suoi frutti.
La stagione è stata ricca di alti e bassi ma considerato da dove arrivavamo possiamo dire di aver fatto dei buoni progressi e di questo dobbiamo essere soddisfatti.
Voglio ringraziare tutti i membri del team sia in fabbrica che qui in pista. Dobbiamo continuare a lavorare e spingere più forte che possiamo quest’inverno con l’obiettivo di vincere il titolo l’anno prossimo.

Carlos Sainz #55

Una gara solida quella di oggi: il via non è stato perfetto ma sono riuscito a superare Lewis (Hamilton) in curva 6. Purtroppo però ho perso tempo e non ho potuto prendermi cura delle mie gomme finché ero dietro a lui, dunque ho dovuto optare per la strategia a due soste.
Nel complesso è stata una prestazione forte, con un buon lavoro di squadra che ci ha permesso di portare a casa il secondo posto sia tra i Piloti che tra i Costruttori, che erano i nostri obiettivi del weekend.
Non è stata un’annata facile, specie nella prima metà per me, ma sono riuscito a trovare ritmo e confidenza con la vettura per la seconda parte del campionato. Anche se la stagione è appena finita, siamo già concentrati e motivati per spingere al massimo durante l’inverno e iniziare a preparare la prossima.
Voglio ringraziare ciascun membro del team per lo straordinario lavoro fatto in questa stagione e tutti i tifosi per l’incredibile supporto che ci hanno sempre garantito. Ci vediamo nel 2023, forza Ferrari!

Mattia Binotto Team Principal & Managing Director

Il secondo posto nella classifica Costruttori e Piloti sono il frutto del lavoro dell’intera stagione. È stata un’annata importante, nella quale ci eravamo posti come obiettivo di tornare a essere competitivi e in questo siamo riusciti. Per poter ambire a vincere un titolo sappiamo che c’è ancora molto lavoro da fare.
Faccio i complimenti a tutti: piloti, meccanici e ingegneri – qui ad Abu Dhabi come a Maranello – perché sono rimasti concentrati sugli obiettivi del weekend. È stata una stagione a volte difficile ma complessivamente importante. Archiviamo il 2022 consapevoli dei grandi progressi fatti e fin dai test di martedì cominceremo a preparare il 2023 dove una nuova sfida ci attende.
Voglio ringraziare i nostri tifosi per il supporto che non ci hanno mai fatto mancare in questa stagione. Un grazie anche a Sebastian per tutto quello che ha dato alla Formula 1 e alla Ferrari.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close