Ferrari

Gran Premio di Gran Bretagna – Charles e Seb: “Compatti e motivati per far crescere la SF1000”

Silverstone, 30 luglio 2020 – Primo giorno di impegni ufficiali per i piloti della Scuderia Ferrari al Gran Premio di Gran Bretagna in programma questo weekend a Silverstone. In mattinata Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno ripreso confidenza con la storica pista inglese percorrendola a piedi insieme ai propri ingegneri. Al termine del track walk i due si sono riuniti con i tecnici per preparare le sessioni di prove libere in programma domani alle 11 e alle 15 locali (12 e 16 CET).

Con i media. Nel pomeriggio Charles e Seb sono stati protagonisti dell’ormai consueto incontro, da remoto, con la stampa. Le prime domande sono state ispirate dalle parole dette martedì dal presidente John Elkann in una lunga intervista ad un quotidiano italiano, il quale ha ammesso che per rivedere una Ferrari vincente occorrerà attendere del tempo: “Il presidente ha voluto rivolgersi in maniera trasparente ai tifosi e a tutto il mondo del motorsport spiegando l’attuale situazione che il team sta vivendo – ha affermato Leclerc – e credo che questo sia stato importante. Nonostante le difficoltà devo dire che non c’è frustrazione in me o nella squadra, ma piuttosto la voglia di lavorare insieme compatti e motivati per cercare di migliorare la competitività della SF1000 sia per questa stagione che per la prossima”.

Atmosfera positiva. Leclerc ha poi aggiunto: “L’intera Scuderia Ferrari sta spingendo al massimo per reagire all’attuale stato delle cose. Come abbiamo visto nel caso degli upgrade che sono stati portati in Austria, alla seconda gara, i ragazzi a Maranello ci stanno mettendo il massimo dell’impegno e da parte mia e di Seb non può che arrivare uno sforzo analogo nel cercare di trasmettere loro le nostre sensazioni nella maniera più precisa e utile a correggere i punti deboli della vettura”. Al monegasco ha fatto eco Seb: “Mi spiace molto per la squadra, perché so quanto impegno ci sia da parte di ciascuno. È una situazione difficile per tutti e se ne può uscire solamente insieme”.

Al Nürburgring. Una delle novità degli ultimi giorni è stato l’annuncio di tre ulteriori gare del calendario 2020 nei mesi di ottobre e novembre: il Gran Premio dell’Eifel, al Nürburgring; quello del Portogallo, a Portimao, e il Gran Premio dell’Emilia-Romagna a Imola. A Sebastian è stato chiesto come vede una gara all’Eifel a ottobre: “Sono rimasto sorpreso anch’io. Non so se sapete che quella zona è detta ‘la Siberia di Germania’. Sarei molto stupito che il meteo non fosse un fattore chiave di quella gara. Da quelle parti a ottobre si possono trovare 20 gradi o temperature vicine agli zero gradi con tanto di ghiaccio. Sarà una gara interessante”. In questo weekend Seb potrebbe girare la boa dei 3000 punti conquistati in carriera (gliene mancano sei, ndr), solo Lewis Hamilton ne ha conquistati di più: “Non è che i numeri mi emozionino più di tanto. Credo che le uniche statistiche che contano veramente siano quelle relative alle vittorie e ai titoli mondiali vinti”.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close