Ferrari

Gran Premio di Gran Bretagna – Venerdì a due facce

Silverstone, 31 luglio 2020 – La giornata dedicata alle prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna sulla pista di Silverstone si è rivelata a due facce per la Scuderia Ferrari. Se da una parte, infatti, Charles Leclerc ha vissuto un venerdì piuttosto regolare, senza intoppi, che lo ha visto completare il programma stilato dagli ingegneri, dall’altra Sebastian Vettel è stato molto sfortunato perdendo per intero la sessione del mattino e circa un terzo di quella del pomeriggio.

In salita. Nei 90 minuti iniziali, dopo due giri di installazione, a Sebastian è stato chiesto di rientrare ai box per controllare la vettura in seguito ad un sospetto problema all’intercooler. La squadra non ha voluto correre rischi e ha preferito rimuovere il motore per svolgere un’analisi approfondita che ha impedito al tedesco di rimettere le ruote sull’asfalto in quella sessione. Sulla SF1000 il problema è stato risolto e così la vettura è stata preparata per la sessione del pomeriggio. Sebastian è sceso in pista subito, con gomme Hard, e ha percorso otto tornate ottenendo come miglior tempo 1’30”955. Poco dopo, tuttavia, ha avvertito un problema alla pedaliera ed è dunque rientrato ai box. Effettuati i controlli necessari, la squadra ha deciso per precauzione di sostituire il blocco pedali e così Seb ha perso ulteriore tempo potendo tornare sul tracciato quando per gli altri piloti era già il momento di lavorare con alto carico di carburante nel serbatoio. Nel suo unico tentativo di giro lanciato il tedesco ha commesso un piccolo errore e non è andato oltre 1’28”869, diciottesimo tempo di giornata. Vettel si è poi allineato ai colleghi e ha concluso il turno con alcuni giri in configurazione gara. In totale nelle due sessioni Seb ha dunque completato 25 tornate.

Senza intoppi. La mattina e il pomeriggio di Charles sono invece stati piuttosto regolari. Il monegasco nella prima sessione ha completato 22 passaggi durante i quali ha potuto raccogliere dati importanti per la squadra ed è stato libero di lavorare sulla messa a punto. Il monegasco ha girato con gomme di mescola Hard e Medium ottenendo il proprio tempo di riferimento in 1’28”221, risultato a fine sessione il quinto miglior riscontro in classifica. Nel pomeriggio Charles ha percorso ulteriori 30 giri (per un totale di 52) e nel suo tentativo di simulazione qualifica ha ottenuto 1’27”570 che a fine giornata gli è valso la quarta posizione in classifica. Nella seconda parte del pomeriggio anche il monegasco si è infine concentrato sul lavoro in configurazione gara girando con gomme Medium.

Programma. Come di consueto la giornata di domani si aprirà con le ultime prove libere, previste alle 11 locali (12 CET), mentre le qualifiche avranno inizio alle 14 (15 CET). Il 71° Gran Premio di Gran Bretagna prenderà il via domenica alle 14.10 (15.10 CET).

Charles Leclerc #16

“È stata una giornata abbastanza buona per quanto riguarda le prestazioni in chiave qualifica, ma il nostro passo gara sembra essere meno forte. Nel long run la macchina era estremamente difficile da guidare, il bilanciamento non era eccezionale ed era difficile non commettere errori.
Domani e domenica le temperature saranno molto diverse e inoltre credo che abbiamo ancora la possibilità di cambiare varie cose per vedere come migliorare il ritmo di gara, probabilmente sacrificando qualcosa nel passo qualifica”.

Sebastian Vettel #5

“Quella odierna è stata una giornata che definirei incompiuta. È stato un peccato perdere per intero la sessione del mattino. Ma pure nel pomeriggio abbiamo avuto un problema con il pedale del freno che ci è costato del tempo e non mi ha permesso di prendere il ritmo in pista.
Tutto sommato, anche se non abbiamo potuto percorrere molti giri, non è stata una giornata da buttare perché abbiamo acquisito informazioni utili che ci aiuteranno a mettere a punto la vettura. Domani pomeriggio vedremo dove saremo in classifica.
La pista domani dovrebbe essere più fresca in termini di temperature e anche per noi potrebbe essere meglio. Il ritorno di Nico (Hülkenberg)? C’è stato un tempo in cui in Formula 1 c’erano fino a sei o sette piloti tedeschi contemporaneamente in pista, quindi è bello non essere più il solo… Chiaramente sono contento per lui ma nel contempo tutti speriamo di rivedere quanto prima Sergio (Perez) tra noi.”

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close