Ferrari

Gran Premio di Spagna – Charles e Seb non temono il caldo: 125 giri completati al venerdì

Montmelò, 14 agosto 2020 – Incuranti del caldo soffocante di metà agosto, Charles Leclerc e Sebastian Vettel nel venerdì di prove libere del Gran Premio di Spagna, sesto appuntamento della stagione 2020, hanno percorso un totale di 125 giri del Circuit de Barcelona-Catalunya, pari a quasi la distanza di un Gran Premio ciascuno. Su entrambe le SF1000 è stato completato il programma di lavoro previsto che ha permesso alla squadra, come di consueto, di raccogliere dati sia in ottica gara che in preparazione della qualifica di domani.

Mattina. Nella sessione del mattino sia il monegasco che il tedesco, il cui telaio è stato sostituito, hanno iniziato il programma effettuando alcuni giri con gomme Hard prima di passare alla mescola più morbida tra quelle portate da Pirelli per il fine settimana catalano. Con questo tipo di pneumatico entrambi i piloti hanno ottenuto il proprio miglior tempo di giornata: Charles ha fatto segnare 1’17”970, mentre Sebastian ha fermato i cronometri a 1’17”981. Nei minuti finali della sessione, come sempre, sulle due SF1000 è stato caricato più carburante e sono state effettuate alcune prove di partenza. In totale i piloti hanno percorso 27 giri ciascuno.

Pomeriggio. La seconda sessione di libere è stata disputata con quasi cinquanta gradi di temperatura sulla pista e per questo, nonostante il tracciato fosse più gommato, nessuno dei due piloti è riuscito a migliorare la propria prestazione di riferimento. Charles e Sebastian, che si sono concentrati maggiormente sulla messa a punto in funzione della corsa, hanno percorso un totale di 71 giri del Circuit de Barcelona-Catalunya, 35 con il monegasco e 36 con il tedesco.

Medium e poi Soft. Charles e Seb hanno iniziato la sessione con la mescola Medium, che non era stata impiegata al mattino, ottenendo come migliori tempi rispettivamente 1’19”050 e 1’19”322. Nella parte centrale sia Leclerc che Vettel hanno poi montato gomma Soft per passare alla simulazione di qualifica in cui il monegasco ha ottenuto 1’18”147, mentre il tedesco è stato leggermente più lento in 1’18”404. La squadra, poco dopo la metà del turno si è quindi concentrata sulla valutazione del comportamento della vettura con diversi carichi di carburante sdoppiando il programma per raccogliere il maggior numero di informazioni possibile. Charles nel suo long run ha cominciato con pneumatici Soft per poi passare a gomme Medium, mentre Sebastian ha fatto l’opposto.

Programma. Domani alle ore 12 CET sono previsti gli ultimi 60 minuti di prove in preparazione della qualifica delle ore 15. Il Gran Premio di Spagna prenderà il via domenica 16 alle ore 15.10. Anche nei prossimi due giorni sono attese temperature molto elevate.

Charles Leclerc #16

“È stata una giornata positiva e una volta ancora direi che è andata meglio del previsto. La nostra performance in configurazione da qualifica è stata buona anche se c’è ancora del lavoro da fare per migliorare. Sono fiducioso che possiamo tirare fuori il massimo della prestazione domani e se riuscirò a mettere a punto la vettura come intendo credo che pure domenica possiamo portarci a casa un buon risultato.
Per quanto riguarda la simulazione di gara, infatti, posso dirmi soddisfatto. Abbiamo un gran numero di dati da questo inverno ma non è facile compararli con quelli raccolti oggi in condizioni così differenti. Il caldo? In pista non è nemmeno così insopportabile ma quando siedi in abitacolo dentro al garage sembra di stare in una sauna!”

Sebastian Vettel #5

“Quella di oggi è stata una giornata a due facce: sono stato ragionevolmente soddisfatto del mio miglior giro in configurazione da qualifica, ma nel pomeriggio ho faticato di più a mettere tutto insieme e ad ottenere delle buone prestazioni. In senso assoluto però ho avuto delle sensazioni migliori dalla vettura. Oggi abbiamo provato un po’ di regolazioni e imparato qualcosa che ci può essere utile domani. Sono curioso di vedere come riusciremo a comportarci in qualifica.
In termini di passo gara dovremmo essere abbastanza a posto anche se sotto diversi aspetti c’è ancora del lavoro da fare, specialmente per quel che riguarda la gestione delle gomme che con le temperature alte che ci aspettiamo sarà cruciale e tutt’altro che facile”.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close