Ferrari

GT World Challenge Europe – Terzo e quarto posto in Pro per Iron Lynx a Monza

Si chiude con un terzo e quarto posto in classe Pro per le due Ferrari di Iron Lynx la 3 Ore di Monza, prova inaugurale dell’Endurance Cup del GT World Challenge Europe. Al termine di una gara ricca di spunti ed episodi, la numero 71 guidata da Davide Rigon, Antonio Fuoco e Callum Ilott è salita sul gradino più basso del podio nella classe Pro precedendo la gemella numero 51 condotta in gara dal campione in carica Alessandro Pier Guidi, Nicklas Nielsen e Côme Ledogar. Nella Silver Cup, settima posizione per Rinaldi Racing mentre prima tra le Ferrari impegnate in Pro-Am la vettura di AF Corse, sesta al traguardo.

ro. Partiti con le gomme da asciutto, i protagonisti della corsa erano costretti a confrontarsi dopo 10’ di gara con una intensa precipitazione ma la maggior parte di loro sceglieva di rimanere in pista con le slick. Nel momento in cui le due Ferrari effettuavano il cambio gomme per le rain, veniva dichiarata la Full Course Yellow che penalizzava le due 488 GT3 Evo 2020 di Iron Lynx, in quel momento quarte e settima, rispettivamente con Rigon e Ledogar al volante. Dopo una nuova fase di FCY le Ferrari provavano la rimonta ed erano pronte ad approfittare di una nuova fase di FCY – che tuttavia veniva subito annullata – per il cambio gomme e pilota. Nielsen superava Ilott che per la prima volta si trovava a guidare la vettura sul bagnato. A 1h44’ dal termine, le due Ferrari tentavano la mossa a sorpresa e montavano le slick nonostante la pista non fosse ancora completamente asciutta. Nelle prime fasi tanto Ilott quanto Nielsen perdevano posizioni ma poi scalavano rapidamente la classifica fino a riportarsi in terza e quarta posizione. Poco prima di una nuova fase di FCY a 50’ dal termine, sulla 71 saliva Fuoco, mentre sulla 51 il campione in carica, Alessandro Pier Guidi. L’assalto di Fuoco alla terza posizione di Feller veniva rallentato dal gioco di squadra del compagno di squadra del pilota della classe Silver, Costa. Nonostante i ripetuti tentativi nel finale, il giovane italiano doveva accontentarsi del quarto posto assoluto davanti al compagno di squadra, che vale tuttavia come terzo e quarto di classe. La gara è stata vinta dalla Porsche numero 54 di Dinamic Motorsport.

Silver. Si è chiuso con un settimo posto la gara della 488 GT3 Evo 2020 di Rinaldi Racing affidata a Benjamin Hites e Patrick Kujala. I due hanno disputato una buona prova con il cileno in grado di occupare anche la seconda posizione di classe nelle fasi centrali della corsa. Una sosta in più rispetto agli avversari e una penalità di cinque secondi, hanno fatto retrocedere la Ferrari al settimo posto finale.

Pro-Am. Andrea Bertolini, Louis Machiels e Lorenzo Bontempelli hanno chiuso al sesto posto in una classe sempre molto combattuta. L’equipaggio di AF Corse ha disputato una gara molto consistente che ha consentito ai tre di precedere sul traguardo i compagni di box, Chris Froggatt, Eddie Cheever III e Stefan Görig, autori di una grande rimonta dopo un’uscita di pista nella prima ora di gara. Costretta al ritiro invece la Ferrari di Kessel Racing.

Appuntamenti. Il GT World Challenge Europe farà tappa in Francia, sul tracciato di Magny Cours, dove si svolgerà la prima prova della Sprint Cup dal 7 al 9 maggio. L’Endurance Cup tornerà in scena invece dal 28 al 30 maggio con la 1000 Km del Paul Ricard.

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close