Menu dei Motori

Menu dei Motori: da oltre 25 anni simbolo del “Made in Italy” nel mondo

Da oltre un quarto di secolo il numero unico annuale “Menu dei Motori” pubblicizza e diffonde in tutto il mondo il nostro migliore “Made in Italy” ed in particolare il comparto motoristico della Regione Emilia Romagna, forte di nomi celebrati in tutto il mondo come Ferrari, Maserati, Alfa Romeo, Pagani, Dallara, Lamborghini e non solo …

Nato nel 1996, molto prima di “Terra di Motori” o anche della stessa “Motor Valley”, il numero unico “Menu dei Motori” è sempre stato l’unico vettore nel mondo delle famose auto sportive e da corsa della stessa Motor Valley. Ma non solo: infatti, sin dall’inizio ha sempre incluso tutto l’indotto dei famosi Marchi di supercar emiliane: artigiani, rivenditori, assistenze, dealers, fornitori, aziende specializzate e, all’inizio (principalmente negli anni 90) anche le eccellenze eno-gastonomiche locali: Lambrusco, aceto balsamico, nocino, ecc.

Non a caso il nome ha sempre avuto un doppio significato: Menu dei Motori, nel senso di “elenco” di motori (menu inteso in senso di lista, elenco), ma anche “Menu” in senso eno-gastronomico e “Motori”, da cui il caratteristico e originale logo (una biella con pistone che s’incrociano con una forchetta).

VEDI I VIDEO DELLA SEZIONE DEL SITO DEDICATA AL 25° ANNIVERSARIO

Sin dall’inizio i numeri unici annuali presentavano testi bilingue: in lingua madre – italiano – e in inglese, proprio perché destinati non solo agli appassionati e collezionisti italiani, ma perché sin dall’inizio richiesti ed apprezzati in tutto il mondo, in particolar modo dai turisti da sempre in visita a Modena nei vari “santuari” del motore.

Con il tempo, l’annuario, non solo si è dotato di un originale sito internet ma, in questi ultimi anni si è sviluppato anche un intero network facente capo a tutti i principali media e social del web: da Facebook a Youtube, sino a Instagram.

Lo stesso annuario, nel corso degli anni, si è sempre più arricchito, di pagine, di contenuti esclusivi ed unici, oltre che di materiali sempre più pregiati (carta di gran qualità, cover rigida a libro, ecc.)

Ma quello che più importa, l’annuario è divenuto sempre più unico, prestando sempre più fede al suo stesso sottotitolo: “BEST ITALIAN CARS” su sfondo del Tricolore italiano. Gli argomenti trattati sempre unici ed originali, comprendono ogni anno, non solo la presentazione di ogni nuovo modello delle varie aziende rappresentate: da Ferrari a Maserati, Alfa Romeo, Pagani e Lamborghini (al punto da divenire un vero e proprio archivio organico delle stesse aziende), ma anche con interviste esclusive ai vari protagonisti della storia: designers, tecnici, storici, ecc. e test drive personalizzati delle stesse auto.

Ma non solo: il tutto arricchito da testimonianze dirette di grandi personaggi dell’ambiente, sia attraverso interviste esclusive, sia con testi redatti di loro pugno, direttamente ed esclusivamente) per “Menu dei Motori”, ovviamente corredati ogni volta da immagini e disegni assolutamente unici ed esclusivi! Insomma, delle vere e proprie “perle di storia”, assolutamente uniche e che potete trovare solo su “Menu dei Motori”: scritti originali di personaggi come Franco Gozzi, l’Ing. Giulio Alfieri, l’Ing. Paolo Stanzani, l’Ing. Luigi Marmiroli, l’Ing. Alfieri Maserati, oppure testimonianze dirette di personaggi come Horacio Pagani, Flavio Manzoni e tanti altri ancora …

Non è dunque un caso se Menu dei Motori, oltre alla distribuzione mirata che da sempre hanno fatto le stesse aziende, sia attraverso i dealers e le assistenze officiali, sia con i clubs, abbia ben presto organizzato una serie di distributori più o meno ufficiali in tutto il mondo, a partire dall’Italia, con il “Maranello Collection” (ex Shopping Formula 1) di Maranello (proprio di fronte all’ingresso storico della Ferrari), primo distributore storico di “Menu dei Motori” nel mondo (ora si può ordinare anche online, comodamente da casa, da qualsiasi parte del mondo), a Libreria dell’Automobile, quali distributori ufficiali in Italia (ma non solo). Oltre ad altre lìbrerie specializzate italiane (Gilena e l’Autodromo di Monza), “Menu dei Motori” ha poi fissato nel tempo anche qualche distributore in zone strategiche per gli appassionati esteri, come ad esempio la “Hortons Books” nei pressi di Londra (UK) e la “Autobooks Aerobooks” nei pressi di Los Angeles, in California (USA).

Una tradizione, quella dell’annuario “Menu dei Motori” che, pur rimanendo (volutamente) di nicchia, inevitabilmente si è espansa sempre più nel mondo internazionale dei collezionisti ed appassionati di Ferrari, Maserati, Alfa Romeo, Pagani, Dallara e Lamborghini, ma non solo, perché anche i Marchi storici come De Tomaso, Bugatti Campogalliano, Cizeta Moroder, ATS, Serenissima e tanti altri, sono tutti ben rappresentati con articoli unici e materiale esclusivo, all’interno della stessa collana di “Menu dei Motori”, che quest’anno presenterà, tra pochi mesi, l’ancor più esclusivo NUMERO 25, che già da ora si annuncia come uno dei più ricchi e preziosi ma, come sempre destinato solo alla ristretta cerchia degli amanti di “Menu dei Motori” nel mondo!

VIDEO COLLECTION DI ALCUNI DEI CONTENUTI DEGLI ULTIMI ANNUARI “MENU DEI MOTORI”:

Menu dei Motori number 24 (clicca qua)

Menu dei Motori number 23 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 22 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 21 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 20 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 19 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 18 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 17 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Menu dei Motori number 16 (clicca qua – per vedere i contenuti)

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close