PIANETA MODENA

CAP.7 1994/2003: LA DE TOMASO MODENA, SPERANZE ED ILLUSIONI

FABRIZIO FERRARI, designer, giornalista e docente universitario: una vita spesa nel nome e per la passione delle supercars italiane della “Terra dei Motori”. STORIE DI VITA VISSUTA, DI LAVORO E PASSIONE, PER UN TERRITORIO UNICO, CHE GLI HA REGALATO EMOZIONI ED ESPERIENZE IRRIPETIBILI!

From: “Fabrizio Ferrari: my memories” (original text in italian). LEGGI ANCHE LA PARTE PRECEDENTE

Verso la fine del 1993/inizio 1994, durante una delle mie sempre più frequenti “incursioni modenesi”, nel corso delle quali avevo già avuto modo di conoscere una serie di artigiani, restauratori, concessionari, meccanici, carrozzieri, tappezzieri, ecc. che gravitavano intorno al mondo delle auto storiche e soprattutto delle grandi aziende modenesi (gli stessi che poi, di li a qualche anno saranno i protagonisti dell’annuario “Menu dei Motori”), in una di queste visite, in particolare alla Carrozzeria Campana, autorizzata Maserati e De Tomaso (sin dai tempi in cui De Tomaso era proprietario della stessa Maserati), ebbi modo di vedere e fotografare il prototipo della prima De Tomaso Guarà Barchetta in allestimento.

Da tempo ero incuriosito dalla storia di De Tomaso e passavo anche spesso, davanti agli stabilimenti della De Tomaso a Modena, in viale Virgilio, quasi all’angolo con la Via Emilia Ovest, non molto lontano dall’uscita autostradale Modena Nord, esattamente da dove provenivo io, nei miei frequenti spostamenti a Modena dalla provincia di Parma.

Fu così che alla Carrozzeria Campana, non molto distante anch’essa (sempre in zona Via Emilia ovest), dove avevo già instaurato un certo rapporto con il fondatore Onorio Campana e pure con i figli, Franco e Luigi, detto “Nanni”, iniziai a chiedere loro come poter fare per instaurare un contatto con qualcuno all’interno di quell’azienda che tanto mi incuriosiva e mi stimolava la fantasia. I Campana mi misero così in contatto con colui che all’epoca era il Direttore Tecnico della De Tomaso, l’Ing. Giordano Casarini e riuscii così anche ad organizzare un appuntamento in azienda. (CONTINUA)

FABRIZIO FERRARI CAR DESIGNER

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close